Racconti

Scrivere a tema è una sfida che mi appassiona. Ecco le antologie a cui ho partecipato.

Cuore di tigre Cuore di tigre (A cura di Luca Crovi e Claudio Gallo) Piemme, 2013

Questa antologia è un omaggio sentito da parte di un gruppo di amici che ha avuto nel tempo un legame speciale con le storie di Emilio Salgari. Quattordici coraggiosi tigrotti che hanno deciso di ripercorrere le strade dell’immaginario tracciato dallo scrittore veronese nell’anno in cui si celebra il centocinquantesimo anniversario della nascita del Padre degli Eroi. Quattordici scrittori italiani che hanno scelto di intraprendere l’impresa, scegliendo generi letterari diversi come l’avventura, la fantascienza, il western, il noir, il racconto di formazione.
La ciurma che compone il nostro equipaggio comprende in ordine di apparizione: Marcello Simoni, Alfredo Colitto, Pino Cacucci, Wu Ming 5, Marco Malvaldi, Carlo Lucarelli, Massimo Carlotto, Mino Milani, Piero Colaprico, Tullio Avoledo, Marco Buticchi, Simone Sarasso, Alan D. Altieri, Luca Di Fulvio e un fratello della costa come Valerio Evangelisti.

SCOSSE – scrittori per il terremoto (A cura di Paolo Roversi) Felici, 2012

14 scrittori della Bassa che raccontano la loro terra martoriata dalle scosse di terremoto del maggio 2012. I proventi delle vendite saranno devoluti per la ricostruzione della biblioteca di San Felice sul Panaro.

Seven. 21 storie di peccato e paura (a cura di Gian Franco Orsi) Piemme, 2010

Sette vizi capitali, tre scrittori per vizio. Io ho scelto l’Invidia. Il racconto si chiama Una notte per capire. Camilla, una psicanalista che si è conquistata un posto di rispetto in un campo che è un tradizionale feudo maschile, si ritrova a trascorrere una notte imbavagliata e legata a una sedia. E il giorno dopo, il suo torturatore viene a spiegargliene il motivo…

Anime Nere Reloaded (a cura di Alan D. Altieri) Mondadori, 2008

Secondo volume dell’antologia Anime Nere, rappresenta lo stato dell’arte nel campo del racconto noir. 22 racconti di argomento diverso, uniti da un unico filo nero: la crudeltà, fisica e mentale. Il mio si chiama Non ne uscirete vivi, e parla di una professoressa di latino che a un certo punto si stanca di essere una vittima.

History & Mystery (A cura di Gian Franco Orsi) Piemme, 2008

In 24 racconti, tutta la storia italiana in chiave noir, dal IV secolo D.C. al fascismo. Nel mio racconto, intitolato L’odore della morte e ambientato nel 1631, un capitano delle guardie con una vita piena di rabbia deve scoprire cosa ci fa un morto ammazzato nello studio di Guido Reni, accanto alla celebre Pala della peste.

Il ritorno del Duca (a cura di Gian Franco Orsi) Garzanti, 2007

Duca Lamberti, il grande investigatore creato da Giorgio Scerbanenco, torna in sedici storie originali, firmate da alcuni tra i migliori giallisti italiani. Nel mio racconto L’anniversario Duca si trova di fronte ai suoi fantasmi, e dovrà chiedersi se tra eutanasia e omicidio c’è davvero una differenza.

Fez, Struzzi e Manganelli (a cura di Gian Franco Orsi) Sonzogno, 2005

Antologia di racconti noir ambientati nel ventennio fascista. Nel mio racconto Scarpette rosse un commissario di polizia va ad arrestare un medico di note simpatie socialiste. Ma all’improvviso nello studio del medico irrompe una donna con un bambino che presenta sintomi di avvelenamento…

Giallo, Nero & Mistero (Stampa Alternativa, 2005)

Nuova edizione di una antologia del 1995, uscita nella mitica collana “Millelire” di Stampa Alternativa, in un cofanetto a forma di pacchetto di Marlboro. Per me ha un valore speciale, perché contiene Beatrice, il mio primo racconto.

Killers & Co. (a cura di Gian Franco Orsi) Sonzogno, 2003

In questa antologia appare il mio racconto La fine dei Gremlins. E’ la storia di un ragazzo e di un cane. E di una vita violenta.

Un Oceano di Mezzo (Stampa Alternativa, 1999)

Antologia di scrittori italiani e messicani, curata da Alfredo Colitto e Giancarlo Narciso. Il mio racconto si intitola La spiaggia, e fino a qualche anno fa poteva essere considerato un racconto di fantascienza. Nel 2005 però una spiaggia artificiale molto simile a quella del racconto è stata inaugurata in Germania.

Leave a Comment

Your email address will not be published.